Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Picerno e' un ridente e pittoresco paese della Lucania . È situato su una collina tricuspide dove dominano il campanile e la torre normanna. Gode di un attraente panorama, molti dicono che abbia la forma di una nave. Dista circa 20 km da Potenza, capoluogo di regione. Confina da Nord ad Ovest con : Baragiano, Ruoti, Potenza, Tito, Savoia di Lucania, Vietri, Balvano. Si estende su una superficie di circa 80 kmq ed ha un'altitudine che varia dai 380 a 1355 metri sul livello del mare. I suoi monti sono: Danaro, Caruso, Li Foj (1355 m ). I torrenti Braida, Ontrato e numerosi guadi riversano le loro acque nella Fiumara di Picerno che si congiunge con il fiume Platano per poi andare ad alimentare il fiume Sele. Il suo territorio è attraversato dalle seguenti vie di comunicazioni:

- strada provinciale 94 che collega Picerno ai comuni limitrofi;

- Basentana che collega Taranto - Napoli;

- la ferrovia (stazione interna al paese) che collega Taranto – Napoli .

Il paese è stato colpito più volte da terremoti: 1273 - 1825 -1848 -1851 -1857 - 1980 - 1991 - 1995 - 2003. La ricostruzione non è stata ancora conclusa. Fa parte della comunità del Melandro, della A .S. L. n. 2 e del distretto scolastico n. 2. Suggestivo è il centro storico arricchito da diversi edifici settecenteschi. A Sud - Ovest del paese sorge la Chiesetta dell´Assunta del 1462 con decorazioni e controsoffitto ligneo del 1700. In essa è custodita una tela di Antonio Stabile raffigurante la Madonna col Bambino.Vi sono numerose chiese dislocate sia nelle campagne che in paese: parrocchia San Nicola (chiesa Madre), chiesa dell'Annunziata e della Pietà. Meta per il tempo libero dei Picernesi è il bosco del monte Li Foi, raggiungibile con una strada interpoderale. Qui sussistono faggi altissimi; il bosco è abitato da: lepri, lupi, volpi e varie specie di uccelli ed è anche una zona ricca di pascoli, tradizionalmente indicata sulla rotta della transumanza di bovini di razza podolica. L'attività maggiormente sviluppata è l'agricoltura; si producono: grano, vino, olio, legumi, ortaggi. Si allevano: ovini, suini, bovini . Sono in via di sviluppo altre attività produttive: oleific , pastifici, salumifici e caseifici. Sono oparative sul territorio diverse aziende agrituristiche. COME 

COME RAGGIUNGERCI